Zombi, plastilina e motoseghe

Takena Nagao ha iniziato a farsi conoscere con alcuni corti in plastimazione (plastilina animata  grazie a varie foto montate come fotogrammi) sulla triste fine di appuntamenti amorosi al limite dell’orrore: e non stiamo parlando della triste fine che tanti rapporti, ahinoi, fanno. Nelle opere di Nagao la bellezza di Cupido è quella del volto di Dario Argento. Il più riuscito, per la sapiente mescolanza di orrore e sanguinosa ironia, è senz’altro quello avente come protagonista una cameriera che salva (salva? C’è chi viene morso…) una mezza famiglia grazie a un attrezzo che tutti teniamo in casa, una motosega.
Segue una sanguinosa rilettura delle romanticherie di un appuntamento galante.
In sinuosa coda, il video di una delle ultime trovate di Nagao, Micetta (un po’ una porcata, a vederlo ben bene. Ha ha)
(Per non aggiungere orrore all’orrore, il primo titolo di questo testo – “Che te la pongo che te la zombo”- è stato mutato nell’attuale. Saudade!)

 

CAMERIERA MOTOSEGA

 

APPUNTAMENTO DI SANGUE

 

MICETTA

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *