Vetrina: il filtro d’amore

Tristano e Isotta bevono il filtro d'amor_wiki

La vetrina di questa rubrica presenta le migliori risposte dei lettori sull’argomento della settimana precedente. Il mio contributo è il finale della storia scritto da me, esattamente come per i lettori.
Non è necessario partecipare ogni settimana, ma alla fine dell’anno «scolastico» i lettori più brillanti e costanti riceveranno in dono un libro offerto dalla redazione di daParte, come di consueto. Quindi, scrivetemi!
(Cliccate sulle linguette delle schede per proseguire. Sopra, il dipinto di
).

Carla Muschio
Scrivimi e visita il mio sito

Finale

Quando le viene comunicato, Elisa è ben contenta del regalo. Non così Vittorio, che mal sopporta quella che gli pare una eccessiva ingerenza dei genitori negli affari suoi. Non è facile però rinunciare al regalo senza offendere i donatori. A un certo punto gli viene un’idea: passerà la sua iscrizione al corso a Saint Moritz al suo amico Mauro, che è proprio appassionato di sci, mentre lui se ne andrà in Sicilia con degli amici, per un giro da tempo progettato. Il viso abbronzato al ritorno ce l’avrà lo stesso e nessuno si accorgerà dello scambio.
Così Vittorio, ignaro delle trame dei suoi genitori, trascorre un mese felice in Sicilia ed Elisa, al corso di Saint Moritz, trova un altro italiano, Mauro, con cui lega subito. È amore a prima vista.

Vetrina

ELENA TRABAUDI
Tutti sanno che le trame, più o meno oscure, di terze persone raffreddano e impediscono la nascita di un amore. È matematico che non scatterà niente tra i due. E poi Vittorio ed Elisa, amici dalla nascita, hanno già avuto altre storie di cui forse hanno parlato insieme; e nell’andare a sciare sperano solo, ognuno in cuor suo, di incontrare qualche piacevole distrazione. A dire la verità, Elisa ha una specie di fidanzato in città, ma ultimamente l’ha trovato noioso, prepotente, e sta pensando di lasciarlo. Vittorio invece al momento è single e ben disposto a un nuovo incontro, non necessariamente impegnativo. Ogni tanto si incontrano, sulle piste o al self service; parlano del più e del meno, ridono contenti.
Al ritorno, i genitori devono arrendersi all’evidenza: tra i loro rampolli non nascerà mai niente! Piuttosto, chi è quella ragazza austriaca che quasi tutte le sere telefona e sta a parlare con Vittorio per mezz’ora?

 

FRANCESCA TADDEI
È assai probabile che i due, a parte lo stupore di ritrovarsi e qualche chiacchiera sull’infanzia comune, non trovino altri punti di contatto. Se ci si è frequentati solo da bambini (e non perché ci si è “scelti”, ma perché sono i genitori ad essere amici) e poi si è perso il contatto, difficilmente poi può sbocciare qualcosa di profondo.
Molto più probabilmente entrambi si daranno ad altre conoscenze. Si spera comunque che la vacanza sulla neve porti i suoi frutti,  anche se non nel senso sperato dai genitori!

 

LODOVICO
E a Saint Moritz, tutto come previsto dai genitori  di Vittorio ed Elisa, l’amore dei due ragazzi scoppiò. Fortissimo, violento, travolgente come mai. Vittorio ed Elisa si innamorarono. Entrambi pazzescamente stupiti dai propri sentimenti, inattesi e mai sperimentati prima  nella loro vita e forse mai più. Entrambi innamorati. Di due diversi maestri di sci.

Taggato . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *