Sui brasato! / Chop suey!

mortedellaluna

(Traduzione curata da Andrea “Valerio” Del Cantone di Chop suey! dei System Of A Down – cliccare sul titolo per il testo originale)

I menestrelli che composero la canzone principiamente l’avevan nomata Suicidio, rimpicciolita sovente al diminutivo “Sui” durante l’arrangiamento di vielle e tamburelli, sollevando polemiche appo il pubblico degli addetti ai trobalavori. Lassi di cotanto baccanar per nulla, i menestrelli pronunciarono -così narra la leggenda- la frase “Ahinoi, lasso, qual questione cinobalenica e filorchitica. Finimola col titolo: “Sui” sparito, tolto, tagliato, brasato! Eppur del testo nulla cangia”. E  parte di tale ragionato sbotto rimase e si trasformò nel titolo della canzone, oltre che essere mantello in favella di un piatto del Catai, il sui brasato, appunto, a base di suiniche ciccezze pestate e tagliate insieme ad altri carni, verzure, spaghettama e intingoli.

Parole
SUI BRASATO!

Or destati, su dal giaciglio susati,
orsù, a lo fattibello [1] ratta adusati [2]
pe’ ascondere stimmate, crosta et bussa [3]
sì che ningun tengati per concussa [4].

Per che cagion le chiavi in su la tavola?
A guisa di creare nova favola? [5]
Volevi col fattibello celare
le busse, forse, et poscia ‘l batassare [6].

Tengo che punto tu creda al desio
mio mortal, e fariseo sare’ io [7].
Et io, quanno gli agnoli [8] di perire
han merto [9], larmo [10]: nol puoto patire.

Nelle tue mani, padre, io commendo
l’alma e lo spirto mio [11], tuto me arrendo:
per il che tu solo m’abbandonasti?
Da mente, core e rai [12] tu mi cacciasti?
_________________
[1] Belletto. [2] Abituati. [3] “Bussa” vale per il suo risultato: il segno di una botta. [4] Nessuno deve accorgersi di quanto la donna sia scossa (concussa) per le busse recepite. Principia a delinearsi un antidillio amoroso: ei pesta ella (forse fino a morte: quando gli angeli di perir han merito, si avanzerà più avanti) e poi, fariseo, al suicidio penserebbe (vedi [7]). Altri han visto nella composizione un rapporto padre-figlia premontessoriano. [5] L’abbandono delle chiavi sul desco è pretesto per una nuova, atra favola, di busse e percosse cucita? [6] Scuotere. [7] Mortal: vale “di morte”. Per il resto, vedi quanto anticipato a [5]. [8] Angeli. [9] Merito. [10] Piango: il protagonista larma su quanto subisce (per propria mano: sublime logica) l’angelica donzella. [11] Fariseo davvero: citando Gesù il protagonista si rivolge al Dio, chiedendo perché l’abbia abbandonato, costringendolo a pistare come in un mortaio l’angelica. Di contro: nell’ultima strofa potrebbe essere l’angelica a parlare, rivolgendosi al proprio uomo/padre e contemporaneamente a una divina presenza (piuttosto assente). [12] Occhi.

Musica

Parole foreste
CHOP SUEY!

Wake up,
Grab a brush and put a little makeup,
Hide the scars to fade away the shakeup
Why’d you leave the keys upon the table?
Here you go create another fable

You wanted to,
Grab a brush and put a little makeup,
You wanted to,
Hide the scars to fade away the shakeup,
You wanted to,
Why’d you leave the keys upon the table,
You wanted to,

I don’t think you trust,
In my self righteous suicide,
I cry when angels deserve to die

Father, Father, Father, Father,
Father, into your hands I commend my spirit,
Father, into your hands,
Why have you forsaken me,
In your eyes forsaken me,
In your thoughts forsaken me,
In your heart forsaken, me oh,

Trust in my self righteous suicide,
I cry when angels deserve to die,
In my self righteous suicide,
I cry when angels deserve to die.

Proponi la tua rima petrosa (dopo aver consultato le liste)
Mastro Giulio e visita il suo sito

Informazioni su Mastro Giulio

Nacqui, conobbi la letteratura, conobbi il rock'n'roll, li fusi.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *