Su la plaga / On the beach

Musician Neil Young at the Beach

(Traduzione curata da Mastro Giulio di On the beach di Neil Young – cliccare sul titolo per il testo originale)

In affinità tematica col carme proposto sette giorni fa, ecco una lirica del buon Nello Garzone, anch’essa incentrata su un senso di desolazione vissuto in riva al mare.
L’ascolto con la musica è raccomandato, al fine di una più completa immersione nella sua peculiare atmosfera, cui contribuisce anche l’effige esterna della raccolta che includeva il brano.

Parole
SU LA PLAGA.

Volgesi l’orbe, non volgami il dorso:
la sola spem che i precordi m’ha accesi.
cade onne immago d’ove ier l’appesi.
Volgesi l’orbe, non volgaci il dorso.

Folla ademanno[1], ma non quotidiana;
forze non aggio; non fuggon mie cure,
avvegna[2] poco sien di conto et dure;
folla ademanno, giammai quotidiana.

M’en givo a orar[3] nell’aere e sol rimasi,
solingo in su la plaga i miei dì spendo;
ma ognor lunge è il gabbian e no ‘l riprendo.
M’en givo a orar nell’aere e sol rimasi.

Abbandonerò l’urbe, omai, ho tema:
sul carro vo a la selva co’ sodali.
Calle d’inconta[4] fin seguon mie ali,
ché l’urbe d’abitar disìo mio scema,
ché l’orbe volgesi, e non volga a mali.

[1] Richiedo  [2] Benché, anche se. [3] Sono andato a parlare. [4] Ignota.

Musica

Parole foreste
ON THE BEACH

The world is turnin’,
I hope it don’t turn away,
The world is turnin’,
I hope it don’t turn away.
All my pictures are fallin’
from the wall where
I placed them yesterday.
The world is turnin’,
I hope it don’t turn away.

I need a crowd of people,
but I can’t face them
day to day,
I need a crowd of people,
but I can’t face them
day to day.
Though my problems
are meaningless,
that don’t make them
go away.
I need a crowd of people,
but I can’t face them
day to day.

I went to the radio interview,
but I ended up alone
at the microphone,
I went to the radio interview,
but I ended up alone
at the microphone.
Now I’m livin’
out here on the beach,
but those seagulls are
still out of reach.
I went to the radio interview,
but I ended up alone
at the microphone.

Get out of town,
think I’ll get out of town,
Get out of town,
think I’ll get out of town.
I head for the sticks
with my bus and friends,
I follow the road,
though I don’t know
where it ends.
Get out of town, get out of town,
think I’ll get out of town.

‘Cause the world is turnin’,
I don’t want to
see it turn away.

Proponi la tua rima petrosa (dopo aver consultato le liste)
a Mastro Giulio e visita il suo sito

Informazioni su Mastro Giulio

Nacqui, conobbi la letteratura, conobbi il rock'n'roll, li fusi.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *