Sol’vyčegodsk, Russia: una città del sale. 3. Il fiume Vyčegda

Il fiume Vyčegda, sulla cui sponda sorge la città di Sol’vyčegodsk, è solo un affluente della Dvina Settentrionale, eppure già si presenta largo e maestoso. Seguendo la sua corrente, dopo 630 chilometri si raggiunge la capitale della regione, Archangel’sk, un importante porto sul Mar Bianco.

Il fiume determina il nome stesso della città, che si potrebbe tradurre come Città del Sale (Sol’) sul Vyčegda. Nei secoli passati, quando le strade erano così poche e insicure, i fiumi erano arterie di comunicazione di enorme importanza e gli insediamenti si concentravano sulle loro rive.


In questo territorio poco densamente popolato non sono molti i ponti sul fiume. Per raggiungere il più vicino bisogna percorrere molti chilometri. Perciò tanti, a piedi o in auto, utilizzano un traghetto (nella foto, un esemplare dismesso) che una volta ogni ora fa la spola tra le due sponde.
Sulla sabbia fine della riva, appena esce un’occhiata di sole estivo, grandi e bambini corrono ad abbronzarsi e fare il bagno. D’inverno, naturalmente, il fiume rimane gelato per alcuni mesi.

Carla Muschio
Scrivimi e visita il mio sito

Taggato . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Una risposta a Sol’vyčegodsk, Russia: una città del sale. 3. Il fiume Vyčegda

  1. paola dice:

    Che bello il reportage sulla città del sale.
    Mi sento come nel film sul postino…
    …commossa e immersa nella poesia,
    Grazie.
    Paola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *