Selvatico inceder / Walk on the wild side

(Traduzione per mano di Mastro Giulio di Walk On The Wild Side di Lou Reed. Cliccare sul titolo per il testo originale. L’imago è opra di Daniele Cascone)

In questo carme l’autore descrive una serie di personaggi piuttosto curiosi, che recatisi in una grande metropoli del Nuovo Mondo dedicandosi a una vita, se non proprio crapulona, comunque poco osservante delle regole dettate dalla morale comune.

Parole

SELVATICO INCEDER

Olindo di florido borgo giunse,
viandante per socie contee adiutato[1];
de’ suo’ oculi il sommo rimodella,
liscia gli arti inferiori ed è pulzella.
E poscia che il superfluo crine espunse
al selvatico inceder si è votato.

Candida, inve’, qui venne in su lo mare
a ognun diletta ne la stanza ascosa[2];
ma lume di ragion, benché amorosa
oral gioia desse, mai fe’ oscurare.
Muliebre ebaneo canto a lei fu viatico
per principiar lo incedere selvatico.

Beppin, di sua virtude parco assai,
giusta mercede esigea d’onne[3] astante;
nell’Eborraco[4] borgo Novel mai
scemava lo brigarsi suo incessante.
Borgo a suo aviso dimolto simpatico
all’uopo dell’incedere selvatico.

Del Dolce Prun la Fata, inoltre, dico
che del desinar d’alma[5] avea vaghezza:
alla sua cerca presso Febo antico
si pose tosto, con gaia allegrezza;
il selvatico inceder suo per via
tal era ch’ella fuggire parìa[6].

Giovanna, infin, inve’ ratta fuggendo
sta il senno, ahimè: si finge nel pensiero
Iaco Decan[7]… ma cotal male fero
pozion valente aiutarìa, volendo.
Ma nianco a scure donne volle chieder,
così ebbe fine il suo selvaggio inceder.

__________________

[1] “Aiutato”, nel senso che qualcuno ha avuto la cortesia di alleviare il suo cammino con un passaggio. [2] Nascosta. [3] Ogni. [4] “Eborracum”: nome con cui i Romani fondarono York. [5] “Cibo dell’anima”: si definisce così un particolare tipo di cucina tipico di alcune regioni meridionali del Nuovo Mondo. [6] Sembrava. [7] Noto attore dell’epoca, defunto ahimè in giovane età.

Parole foreste

WALK ON THE WILD SIDE

Holly came from Miami F.L.A.
hitch-hiked her way across the U.S.A.
Plucked her eyebrows on the way
shaved her leg and then he was a she
She says, hey babe
take a walk on the wild side
said, hey honey
take a walk on the wild side

Candy came from out on the island
in the backroom she was everybody’s darling
But she never lost her head
even when she was givin’ head
She says, hey babe
take a walk on the wild side
said, hey babe
take a walk on the wild side
and the coloured girls go
Doo, doo-doo, doo-doo, doo-doo-doo
doo, doo-doo, doo-doo, doo-doo-doo

Little Joe never once gave it away
everybody had to pay and pay
A hustle here and a hustle there
New York City is the place where they said
Hey babe, take a walk on the wild side
I said, hey Joe
take a walk on the wild side

Sugar Plum Fairy came and hit the streets
lookin’ for soul food and a place to eat
Went to the Apollo
you should have seen him go-go-go
They said, hey Sugar
take a walk on the wild side
I said, hey babe
take a walk on the wild side
all right, huh

Jackie is just speeding away
thought she was James Dean for a day
Then I guess she had to crash
valium would have helped that bash
She said, hey babe
take a walk on the wild side
I said, hey honey
take a walk on the wild side
and the coloured girls say
Doo, doo-doo, doo-doo, doo-doo-doo

END

Proponi la tua rima petrosa a Mastro Giulio

visita il suo sito


Proponi la tua rima petrosa a Mastro Giulio e visita il suo sito

Informazioni su Mastro Giulio

Nacqui, conobbi la letteratura, conobbi il rock'nroll, li fusi.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *