Scuole di pensiero: ritratto interno

2 orologio_MOD LIGHT

Mi pare possibile dare a tutte le immagini riunite in questo reportage il titolo generale di Ritratto della scuola superiore italiana all’inizio del XXI secolo.

2 porte_MOD LIGHT

Però, se si guarda bene, si individuano dettagli che fanno intuire il tono dell’educazione impartita in quella particolare scuola e questi toni sono assai svariati. Lascio all’osservatore il divertimento di scoprirli, ma non so resistere alla tentazione di sottolinearne alcuni.

2 ulivo e lavagna_MOD LIGHT

L’ulivo infilato nella lavagna: segno della protezione divina per studenti di scuola cattolica.

2 liceo privato attaccapanni_MOD LIGHT

Alla fine dell’anno scolastico, là mille tracce di nastro adesivo su una parete di marmo, qua mille scritte su intonaco bianco: segno di una vita studentesca molto animata.

2 Marcelline atrio_MOD LIGHT

Un banco accanto alla cattedra, in un’aula di scuola cattolica. Anche vedendo l’immagine (purtroppo non riesco a ritrovare la foto) sarebbe difficile intuirne la funzione, quindi la spiego. Un’ampia predella sorregge la cattedra che tutto vede e da tutti è vista. Il banco accanto alla cattedra era (oggi non lo è più) occupato da una «suora sorvegliante» che assisteva a tutte le lezioni con funzione di controllo. Con un orecchio ascoltava le lezioni, con un occhio seguiva la disciplina, ma con la mente e le mani si dedicava a lavori femminili di maglia, cucito, ricamo. La suora sorvegliante era dotata anche di macchina da cucire e, quando la azionava, neanche la più severa professoressa poteva imporle il silenzio.

2 liceo privato aula_MOD LIGHT

A martedì prossimo.

 Carla Muschio
Scrivimi e visita il mio sito

Taggato , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *