Prima avevamo un sito, OraZero

oz

Il sito di OZ

Un par d’anni fa nasceva OraZero, un sito che aveva come motto Chi si adatta alle circostanze le crea (grazie Vaclav Havel) e che aveva rubriche dai titoli quasi tutti bellissimi: Lo stato delle mafie (Fernando Scarlata), Leghe mentali, Fatti opinione, Arti superiori, Vid’io, In video veritas, Umenti doc, Circol@ri, In Cina hanno molto riso, TecnoScie, Nicema cinema (7isLS), Scuola d’amore (Carla Muschio), Rime petrose (Mastro Giulio), Targhe bucate, Imola vil(l)e, Ser vizi, Senti che musica (7isLS), Due centesimi (Alessandro Boriani), Mente globale (Giorgio Antonucci), Grabbing hands (An.Cer.), La terra dei machi, Che fine hanno fatto? (Alessandro Boriani).

E Ora?

Ecco, che fine hanno fatto, ora che OZ ha chiuso (nell’estate 2012, salvo qualche movimento carsico)? Alcune rubriche son rinate qui o vengono mantenute con saporiti furti, altre hanno traslocato altrove in diversa forma (per esempio in Made in Bolzano e ON LI), altre son finite, altre ancora non so. Escluse quelle i cui curautori sono indicati tra parentesi, la maggior parte delle rubriche erano gestite dai fondatori, MB (quello di Made in Bolzano e ON LI) e il manutentore del qui presente sito, con una enorme differenza: MB è un giornalista vero, che ogni tanto si toglie il gusto della goliardia; io sono un buffone, e ogni tanto mi tolgo il gusto di esser serio.
Per cui OraZero, il nostro OZ, era un sito che mescolava sapientemente notizie e divertimento, un po’ alla vecchio e indimenticato Cuore; mentre questo sito è altra cosa, ma le cose cambiano e chi si inadatta alle circostanze l’è screanzato.
OZ è stata un’esperienza bellissima e irriponibile: grazie a MB e a tutti.
*Lacrimuccia*

Dedicato a noi

Taggato . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *