Pintalo nigro / Paint it, black

pintalonigro

(Traduzione curata da Andrea “Valerio” Del Cantone di Paint it, black dei Rolling Stones – cliccare sul titolo per il testo originale)

Una rosa è una rosa, e un rosa è un rosa. Ma quando le Parche tessono cupi destini e Cupido non scocca più i suoi dardi, anche il più fulgido colore si muta in tonalità funerea.

PINTALO NIGRO.

Pintate di nigro la rubra soglia,
tosto cangiate in scuro onne color!
Veggio pulzelle ire a Cerere conce [1],
le veggio passare: voglia o non voglia
voltar deggio ‘l capo diaccio in bolor [2],
insin buiezza da me se desconce [3].

Veggio di carri lunga filza nigra,
et essi et fiori et l’amor mio accolgon:
di quei ninguno faravvi ritorno.
Genti veggio, lor capo lungi migra
ratto [4]: siccome nova luce colgon
l’infanti, issa è allor cosa d’onne giorno.

Mai più nel blu profondo cangiamento
lo verde mare mio havrà. O parche!
Potea forse io saper di te lo fuso? [5]
Se ‘l guardo fiso nel coricamento
del sole tengo, pria che l’aura imbarche [6]
lo riso nostro, amor, sarà confuso.

Atro lo core veggio s’in me ficco
lo guardo, e pure la mia rubra soglia
di nigro pintata fue. Allora spero:
poscia svanirò, cor di nulla ricco?
Se nigro è tuto lo mondo e tutto doglia,
i’ crai, di farti fronte già dispero [7].

Tuto ‘l mondo di nigro pinto vo’ [8],
siccome la nocte, pari al carbone.
Et lo sole, lo vo’ ver [9] oscurato,
dal cielo celato, cacciato mo’ [10].
Vo’ ver che l’atro viluppi l’albone [11]:
mondo, si’ nigro, di buio pintato.

************

[1] Vestite per l’estate (la dea Cerere). [2] Freddo fino all’arsura. [3] Disgiunga. [4] La loro testa rapidamente guarda altrove. [5] Le parche sono le dee che filano il destino degli umani: poteva, si chiede angosciato, il protagonista sapere cosa aveva in serbo il destino per l’amata? [6] Prima che aurora s’imbarchi [sul carro del sole]: prima che spunti il mattino. [7] Crai: domani. [8] Voglio. [9] Ver: veder. [10] Mo’: adesso. [11] Che il nero avvolga il chiarore.

Informazioni su Mastro Giulio

Nacqui, conobbi la letteratura, conobbi il rock'nroll, li fusi.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *