Piccione: impossibile e Ricetta d’amore

Oggi mostriamo due filmati carini, che lasciano il tempo che trovano ma, lasciandolo, fan trovare almeno un sorriso.
Nel primo, un agente segreto novellino si trova a che fare con il problema di un piccione intrappolato nella sua valigetta, una ventiquattrore di produzione governativa costata milioni di dollari (è il meno) e nuclearmente pericolosa (è il più). Anni fa, il pensiero che un cretino potesse per errore mandare un missile da un blocco all’altro (riassumendo per superpotenze: Usa e Urss) rubava i sonni a molti. Oggi gli stati che possiedono armi nucleari sono molto di più, ma la scomparsa della polarizzazione ha reso i sonni dell’immaginario collettivo molto più tranquilli (si temono attacchi terroristici e non più inverni nucleari). Beati i poveri di spirito se bevono alcoli.
Nel secondo, in una casa di straricchi, un cuoco segaligno e dall’aria vagamente checchiforme sta preparando una torta d’amore per la sua bellona, che intanto si desta e si trucca; impazza e scassa una specie di topo-cane, che insegue una palla in mezzo a preziosi cristalli e passi misurati a ben donde. Ben strutturato il “dialogo” tra la preparazione della torta e quella della bellona, compreso un finale che fa immaginare l’inutilità di tanti preparativi (ma forse, senza preparativi, i preparativi non sarebbero diventati inutili).
Info sui due corti: qui per il primo e qui per il secondo.

 

PICCIONE: IMPOSSIBILE

 

RICETTA D’AMORE

 

 

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *