Pastasciutta e gelato fritto

Lettore, leggi il testo sotto. Poi tocca a te. Sei invitato ad andare oltre il testo leggendolo come un’allegoria. Non c’e’ un’unica soluzione. Vanno bene tutte le chiavi, pur che aprano verso significati nuovi. Inviami la tua risposta entro lunedi’ prossimo. Le letture piu’ belle saranno pubblicate nella vetrina. Alla fine dell’anno si vincono tre libri, assegnati a suo capriccio da uno dei curatori del sito.

PASTASCIUTTA E GELATO FRITTO

Un giorno in un ristorante cinese ho mangiato per dessert del “gelato fritto” e ho cercato di capirne il principio. Si tratta di una pallina di gelato che viene portata a una temperatura molto bassa, così da essere completamente rigida. La pallina viene ricoperta con una pastella di congruo spessore. Quando un cliente ordina del gelato fritto, la pallina surgelata viene gettata nell’olio bollente. La parte esterna frigge, diventando croccante e dorata. L’interno, per trasmissione del calore, sale di temperatura ed acquisisce la consueta consistenza del gelato.

Una volta avevo surgelato una porzione di pastasciutta particolarmente buona. Giorni dopo mi è venuto in mente di mangiare quella pasta. Avevo fretta, quindi ho messo dell’olio in una padella e quando è stato caldo vi ho gettato dentro il blocco surgelato della pasta. Questo si è comportato come il gelato fritto di cui sopra: la superficie esterna del blocco friggeva e si dorava, rischiando di bruciarsi, ma l’interno restava ghiacciato. Per poter mangiare la mia pastasciutta ho dovuto abbassare la temperatura e aggiungere del latte (sarebbe andata bene anche solo dell’acqua). Il latte caldo, penetrando nel blocco della pasta, ha fatto sì che i maccheroni si staccassero l’uno dall’altro, ha ravvivato il sugo e mi ha permesso di mangiare dopo pochi minuti il mio piatto di pasta, buona quasi come appena fatta.

Carla Muschio
Scrivimi e visita il mio sito

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *