Non ci si può fidare del Pd

dalema_pd

Perchè gli elettori preferiscono un inquisito ad un candidato del Pd? Perchè altri preferiscono votare il partito di un comico piuttosto che i candidati del Partito Democratico? Chissà? Forse perchè nel Pd sono “irresponsabili” ovvero scaricano su altri le proprie colpe? Perchè secondo il Pd, in Molise, ha vinto il centro destra per colpa di chi ha votato il movimento cinque stelle. In pratica per il Pd se si perdono le elezioni la colpa è della lista concorrente. Fantastico, chissà quanti anni ci hanno pensato? C’è stato un “brain storming” tra D’Alema, Franceschini e Bersani? In tre bastano o è servito anche l’apporto di Letta? Davvero straordinario: il partito che perde incolpa gli elettori che non l’hanno votato.
Per altro è lo stesso ritornello da vent’anni. Prima si perdeva per colpa di chi votava Bertinotti, poi per colpa di chi votava di Pietro, ora per chi vota i “grillini”. D’altra parte è molto più facile sparare baggianate in televisione piuttosto che avere una linea politica precisa su corruzione, laicità dello Stato, diritti civili e immigrazione. Non è che molti non votano il Pd perchè non si fidano? Magari c’è chi lo voterebbe sperando che voti la legge sulle unioni civili, ma visti i precedenti… Oppure lo voterebbe l’elettore moderato e cattolico, ma poi come fa a fidarsi riguardo, per esempio, al matrimonio tra omosessuali?
I moderati, però, hanno più speranze, visto che la strategia Pd per le prossime elezioni è quella dell’alleanza con l’Udc di Casini. Grazie a questo progetto, l’Italia, finalmente, diventerà un paese normale, laico come Francia o Svezia, responsabile come la Germania e soprattutto moderno e aperto al futuro.

ON LI
visita il suo sito

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *