Nato silvano / Born to be wild

satirininfe

(trad. curata da Mastro Giulio di Born To Be Wild degli Steppenwolf – cliccare sul titolo per il testo originale)

Un carme di gioioso slancio verso la natura, invito al proprio amore a vivere in simbiosi con essa. Inno di quel popol “fricco” già incontrato nei carmi di Iacopin D’Endrigo.

 

NATO SILVANO.

Fa’ scalpitar la tua cavalcatura
e imbocca il calle della ratta corsa!
A la cerca partiam de la ventura
in onne cosa che ne[1] venga occorsa!

Diletta, andremo a ciò far accadere
e l’orbe tollerem[2] tra’ nostri bracci;
devincola onne tuo vigor da’ lacci
e librati tra superne atmosfere.

Vapor di forza e lampi ho in cor diletti
e ‘l tuon che di gran ferri è ponderoso
e le tenzoni tra i zefiri schietti
pervaso d’esto bel sentir gioioso.

Natura generommi, e a esser silvani
nascemmo, et alte vette abbiam conquiso;
dell’atra Morte mai vedremo ‘l viso,
siam nati alla natura: nuovi Pani! [3]

 

********************

[1] “Ne”=ci, a noi. “Venga occorsa” = succeda.  [2] Prenderemo.  [3] Plurale di “Pan”, dio dei boschi.

Informazioni su Mastro Giulio

Nacqui, conobbi la letteratura, conobbi il rock'nroll, li fusi.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *