Morirti a fianco

moritiafianco

In italiano suona come Morirti a fianco, in francese si intitola Mourir auprès de toi ed è un cortometraggio in fermoto che vede alla regia la mano di Spike Jonze (Essere John Malkovich; Il ladro di orchidee e Nel paese delle creature selvagge i tre suoi lungometraggi) assieme a quella di Simon Cahn, anche montatore; le tremila sagome in feltro utilizzate per realizzare il corto sono invece della costumista Olympia Le-Tan. Presentato in prima internazionale assoluta durante il 64° Festival del film di Locarno, ha per protagonisti lo scheletro di Macbeth e quella Mina Harker (dal Dracula di Bram Stoker) che è una delle stelle più brillanti, anche di luce oscura, della Lega degli straordinari gentlemen di Alan Moore e Kevin O’Neill. Tutto inizia (o continua) a Parigi, quando un anziano libraio chiude il suo negozio e le figure delle copertine dei libri prendono vita, un po’ come in Toy Story quando il bimbo va via. Un po’, ma non troppo.

 

MORIRTI A FIANCO

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *