Monti, chi perde vince o Il perdente incaricato

montibis

A Pasqua Gesù non è l’unico morto resuscitato.
Mario Monti, da presidente del Consiglio dimissionario, si è presentato alle scorse elezioni candidandosi alla Presidenza del Consiglio.
Alle elezioni di febbraio, al primo posto è risultata la coalizione con Pd e Sel (con Pd primo partito a livello nazionale), al secondo il M5s, al terzo posto la coalizione con Pdl e Lega. Quarto, e di un bel po’, Monti con la sua «Scelta civica» (virgolette d’obbligo; era con Fli e Udc), che si è fermato intorno al 10%, a circa una quindicina di punti dagli altri. In pratica, l’elettorato lo ha preso a pernacchie.
Che fa Napolitano? In pratica dà l’incarico a chi è stato più bocciato alle urne, l’uomo inter partes, in spregio alle scelte degli italiani. E, a quanto pare, i partiti tutti a dire sì, M5s compreso.

napolitanomonti

Taggato , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *