Mondiale in stato interessante

brasiu-mangialacopa-jpg

Fra gli importanti contributi alla statistica di Richard von Mises ricordiamo la definizione frequentista del Primo Canale: pure se Raiuno ti schifa, in fase di zapping ci passi sempre e ti becchi le repliche di donmatteo o gli speciali sui papi (in tutte le accezioni possibili).
Bruno De Finetti dimostrò poi che a cadenza biennale il calcio vince sempre sull’invidia e sul clero.
Tutto ciò per dire che ieri mi sono imbattuto in servizio vagamente neocolonialista di un inviato di Raiuno che spiegava come un letale mix di povirazzi e immancabili blackblock fosse stato utilizzato come cassonetto per la raccolta differenziata di lacrimogeni e pallottole di gomma dalle cortesi forze dell’ordine brasiliane, che era una cosa (la protesta, non le dolci manganellate) che aveva «sporcato un poco un mondiale che ha tutti i numeri per essere interessante» (sic).
Credo che per questioni di tempi abbiano tagliato il pezzo in cui si augurava che gli agitatori tornassero a giuocare a bilie nelle loro favelas senza scassare la minqia.

Autolesionistra
Visitate il suo sito

 

Taggato . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *