Pittura: Mark Gleason

Il suo sito, eccolo, di lui non dice nulla, quanto a biografia; tuttavia Mark Gleason elenca una lista di influenze che da sola merita rispetto (Caravaggio e Laika, per dire), e comunque è quanto vuol far sapere di sè; agli altri le conclusioni. Cito di pacca: a capo.
Francis Bacon, Bo Bartlett, Jean Michel Basquiat, Peter Beard, Samuel Beckett, Joseph Campbell, Albert Camus, Caravaggio, Keith carter, Miles Davis, Walton Ford, Lecian Freud, Erika Gardiner, The Golden Bough, PJ Harvey, Alfred Hitchcock, Robert Johnson, Carl Jung, Buster Keaton, Krazy Kat, Akira Kurosawa, Laika, Simon Larbalestier, Joe Louis, David Lynch, Sally Mann, Roger Mayne, Cormac McCarthy, Modigliani, Odd Nerdrum, Vaughn Olivier, The Brothers Quay, Paula Rego, Rembrandt, Egon Schiele, Sam Shepard, The Tao Te Ching, Andrei Tarkovsky, Velasquez, Tom Waits, Where the wild things are, Jerome Witkin, Joel-Peter Witkin, Andrew Wyeth, Jamie Wyeth…
E adesso, la scena alla pittura (per i nomi dei quadri, passateci lentamente sopra con il cursore).

 

Taggato , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *