Marina Abramović / L’artista è presente

abramovic

Nel 1988 Marina Abramović e il suo compagno, l’artista tedesco Ulay, decisero di porre fine al loro rapporto con una particolare prestazione: partirono da due estremi opposti della Grande Muraglia (Ulay dal deserto del Gobi,  Abramović dal mar Giallo) e, dopo tutta una lunga serie di passi durata 90 giorni, si incontrarono nel mezzo, si diedero un ultimo grande abbraccio e non si videro mai più.
Quasi.
Nel 2010, il MoMA di New York fu lo spazio che permise ad Abramović di mettere in scena una delle sue prestazioni artistiche: Abramović si sedette a un tavolo, una sedia vuota di fronte a lei; e poi condividese un minuto di silenzio con ogni persona sconosciuta che le si sedette di fronte. Tra gli sconosciuti, uno non fu tale: Ulay, giunto a sua insaputa. Il resto, vedetelo; e prendete parte, una parte.
Un grazie a  La polaroid di un tuffo per la segnalazione.

 

MARINA ABRAMOVIC’: L’ARTISTA E’ PRESENTE

Taggato . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *