L’ore / Time

clessidra

(Trad. a cura di Mastro Giulio di Time dei Pink Floyd – cliccare sul titolo per il testo originale)

Dopo il carme della settimana scorsa, opera di una cantrice celebrata dall’insigne Ruggero Acque, eccone uno ad opera dello stesso. E l’argomento è sempre l’impietoso scorrere degli attimi, ove infatti Crono qui è inteso non come il padre che divora i suoi figli ma come appunto la divinità che governa le nostre ore.

Parole
L’ORE

S’en fuggon in tanti tocchi gl’istanti
d’un dì tedioso, e l’ore sciupi e perdi;
errando nel borgo de’ tuo’ anni verdi,
attendi d’aver “la” pe’ li tuoi canti.

Stracco di languido oziar assolato, o
serrato in tua magion la pluvia miri;
fanciullo sei, vita hai in soprammercato:
quest’oggi ancidi Crono e lo raggiri.

Ma un dì ti fia disserro[1] ch’in un amen
a intiera decade tuo dosso desti[2]:
novella mai ti giunse del certamen[3]
né di suo principiar giammai sapesti.

E insegui Febo ma ormai s’inoccade[4],
tenzona a retro surgerti novello[5]:
elli è ‘l medesmo, canesce[6] ‘l tuo vello,
mentre ansimando t’approssimi all’Ade.

Onne anno ognor più picciolo si face;
paion ascondersi l’ore, e tuo’ intenti
s’en vanno al nulla, oppur pagina iace
negletta, a mezzo vergata di stenti.

E indugi in quiete deserta di speme
a guisa albionica, ma vo finire:
Crono s’en fugge et il canto si sceme
pur se sarebbevi maggio[7] da dire.
____
[1] Ti sarà chiaro.  [2] Hai voltato le spalle. [3] Gara.  [4] Tramonta.  [5] Corre per sorgere di nuovo alle tue spalle.  [6] S’ imbianca.  [7] Di più.

Musica

Parole foreste
TIME

Ticking away the moments that make up a dull day
Fritter and waste the hours in an offhand way
Kicking around on a piece of ground in your home town
Waiting for someone or something to show you the way

Tired of lying in the sunshine, staying home to watch the rain
And you are young and life is long and there is time to kill today
And then one day you find ten years have got behind you
No one told you when to run, you missed the starting gun

And you run and you run to catch up with the sun but it’s sinking
Racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you’re older
Shorter of breath and one day closer to death

Every year is getting shorter, never seem to find the time
Plans that either come to naught or half a page of scribbled lines
Hanging on in quiet desperation is the English way
The time is gone, the song is over, thought I’d something more to say

Proponi la tua rima petrosa (dopo aver consultato le liste)
a Mastro Giulio e visita il suo sito

Informazioni su Mastro Giulio

Nacqui, conobbi la letteratura, conobbi il rock'n'roll, li fusi.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *