Lo sputatore del Sudafrica

H/74/13 Hemachatus haemachatus

Lettore, leggi il testo sotto. Poi tocca a te. Sei invitato ad andare oltre il testo leggendolo come un’allegoria. Non c’e’ un’unica soluzione. Vanno bene tutte le chiavi, pur che aprano verso significati nuovi. Inviami la tua risposta entro lunedi’ prossimo. Le letture piu’ belle saranno pubblicate nella vetrina. Alla fine dell’anno 2013 si vincono altri tre libri (i primi tre son già stati spediti), assegnati a suo capriccio da uno dei curatori del sito.

Haemachatus haemachatus è il nome scientifico di un cobra che vive nel Sudafrica. È grosso e velenoso. Come molti animali forti, è tranquillo e sornione, perché sa di avere pochi nemici. Cerca di vivere indisturbato e di giorno gli piace prendere un po’ di sole. Ma ecco che è il crepuscolo. Un leone incauto, senza avvedersi di lui, l’ha calpestato nella corsa e, sentito l’ostacolo, si è fermato a guardarlo. “Lo sputatore del Sudafrica”, questo è il suo soprannome, solleva alta la testa. Con i suoi occhietti svelti cerca chi sia stato a disturbarlo. Fissa negli occhi il leone, che sta velocemente calcolando se gli convenga scappare o attaccare. Il serpente apre la bocca e dai due speciali denti da difesa sputa tutto il suo veleno, mirando agli occhi del nemico. Un occhio del leone è colpito. Il leone sente un dolore intenso e corre via, verso la pozza dove stava andando ad abbeverarsi, cercando sollievo per il suo occhio. Se l’acqua della pozza non saprà lavar via tutta l’amarezza del veleno, quell’occhio resterà cieco.

Carla Muschio
Scrivimi e visita il mio sito

Taggato , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *