Les leopoldes

Il cuore al calduccio
Gli occhi nella birra
Dalla grassa Adrienne de Montalant
Con l’amico Jojo
E con l’amico Pierre
Ce ne andavamo a berci i nostri vent’anni
Jojo si credeva Voltaire
E Pierre Casanova
Ed io, io che ero il più fiero
Io, io mi credevo proprio me
E quando verso mezzanotte passavano i notai
Che uscivano dall’albergo “I Tre Fagiani”
Gli si mostrava i nostri culi e le nostre buone maniere
E gli si cantava:

I borghesi sono come i maiali
Più sono vecchi più sono animali
I borghesi son dei maialoni
Più sono vecchi più sono …

Il cuore ben al caldo
Gli occhi nella birra
Dalla grassa Adrienne de Montalant
Con l’amico Jojo
E con l’amico Pierre
Andavamo a bruciarci i nostri vent’anni
Voltaire danzava come un vicario
E Casanova non osava
Ed io, io che ero sempre il più fiero
Io ero quasi altrettanto sbronzo di me
E quando verso mezzanotte passavano i notai
Che uscivano dall’albergo “I Tre Fagiani”
Gli si mostravano i culi e le buone maniere
Mentre gli si cantava:

I borghesi sono come i maiali
Più sono vecchi più sono animali
I borghesi son dei maialoni
Più sono vecchi più sono …

Il cuore a riposo
Gli occhi ben piantati per terra
Al bar dell’hotel “I Tre Fagiani”
Con maestro Jojo
E maestro Pierre
Tra i notai si passa il tempo
Jojo parla di Voltaire
E Pierre di Casanova
Ed io, io che sono rimasto il più fiero
Io, io parlo ancora di me
Ed è stato uscendo verso la Mezzanotte – signor Commissario
Che tutte le sere dalla Montalant
Dei giovani culattoni ci mostrano il loro didietro
E ci cantano sempre

I borghesi sono come i maiali
Più sono vecchi più sono animali
Dicono così Signor Commissario
I borghesi sono dei maialoni
Più sono vecchi più sono …

(Accostamento di Puppomanzia).

Taggato . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *