L’arte di strada sui muri di Parigi

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Mi è capitato recentemente di partecipare a una escursione a piedi nel quartiere parigino di Belleville, in cui le guide mostravano e illustravano le opere più significative della street art fiorente in quel quartiere.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Loro la chiamavano così, «street art», distinguendola dal «writing», che pure è considerato dai suoi produttori e cultori un’«arte di strada» (ma è fatta soprattutto di tags, le sigle composte da lettere e numeri: vedi immagine soprastante), ed evitando il termine «graffti», che è invece un’etichetta esterna del lessico sociologico utilizzata per descrivere il fenomeno.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Gli interventi artistici sui muri di Belleville si possono distinguere in opere non richieste e non volute, opere non richieste ma apprezzate e opere addirittura commissionate.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Queste ultime sono state realizzate alla luce del sole, utilizzando il tempo e i materiali che l’artista ha ritenuto opportuni, senza l’interferenza della fretta e della paura di chi teme di essere multato per aver imbrattato un muro.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Altri murali (si può dire anche così, riassuntivamente. Un po’ come: quadri) martedì prossimo.

Carla Muschio
Scrivimi e visita il mio sito

Taggato , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *