La vipera

viepra

Lettore, leggi il testo sotto. Poi tocca a te. Sei invitato ad andare oltre il testo leggendolo come un’allegoria. Non c’e’ un’unica soluzione. Vanno bene tutte le chiavi, pur che aprano verso significati nuovi. Inviami la tua risposta entro lunedi’ prossimo. Le letture piu’ belle saranno pubblicate nella vetrina. Alla fine dell’anno 2013 si vincono altri tre libri (i primi tre son già stati spediti), assegnati a suo capriccio da uno dei curatori del sito.

Il veleno della vipera è una saliva modificata che contiene un’associazione complessa di tossine diverse. Viene prodotto da ghiandole il cui dotto escretore si apre in corrispondenza dei denti, così che quando la vipera morde una preda, il veleno entra nel suo corpo, gli causa un dolore acuto, lo immobilizza e lo fa presto morire. Stiamo parlando degli animali piccoli di cui la vipera si nutre, non dell’uomo, che viene attaccato solo per sbaglio (basta farsi vedere bene e la vipera scappa). Una vipera che fosse priva di veleno non potrebbe sopravvivere, perché con il solo morso non riuscirebbe a trattenere la preda. Inoltre, il veleno inoculato nella vittima dà inizio al processo digestivo. Pian piano la vipera mangia la preda che ha catturato. Solo quando le torna la fame la vipera dà inizio a un’altra battuta di caccia.

Carla Muschio
Scrivimi e visita il mio sito

Taggato . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *