La salsa sulla tovaglia

salsasullatovaglia

Lettore, leggi la scenetta e risolvi la situazione, o modificala, con le maniere migliori che riesci a pensare. Anche se non mi hai mai scritto, comincia ora. Inviami il tuo testo entro domenica prossima. Saranno gradite anche citazioni stimolanti sull’argomento. Le risposte migliori verranno pubblicate nella vetrina entro il lunedì successivo. Alla fine dell’anno 2014 si vincono tre libri, assegnati a suo capriccio da uno dei curatori del sito.

Carla Muschio
Scrivimi e visita il mio sito

Festa di Capodanno, cenone in una casa privata. Una portata è di pesce, accompagnata da una elegante salsa olandese. Purtroppo la salsiera, seppure progettata da un designer famoso, è costruita male  e sgocciola. Celestina nota con disappunto di aver macchiato la tovaglia mentre allontana la salsiera dal suo piatto per passarla al vicino. Fa finta di niente e si mette a mangiare.
Federico, due posti più in là, cade anch’egli vittima del difetto di design della salsiera, ma lui sceglie la strada dell’autodenuncia:
– Oh, Dio, cos’ho fatto! Scusami tanto, Lia! – dice rivolto alla padrona di casa. – Spero di non averti rovinato questa tovaglia così bella.
Lia ha voglia di scherzare:
-Non ti preoccupare, se mai la farò lavare a te.
La salsiera continua a girare per la tavola e viene guardata con maggior attenzione di prima. Va tutto bene finché l’ultimo ospite non si è servito. Ma infine, mentre questi posa la salsiera sulla tavola, si fa una pozzetta di salsa sulla tovaglia di Fiandra.

Taggato . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *