La minigonna

minigonna

Lettore, leggi la scenetta e risolvi la situazione, o modificala, con le maniere migliori che riesci a pensare. Anche se non mi hai mai scritto, comincia ora. Inviami il tuo testo entro venerdì prossimo. Saranno gradite anche citazioni stimolanti sull’argomento. Le risposte migliori verranno pubblicate nella vetrina entro il lunedì successivo. Alla fine dell’anno 2014 si vincono tre libri, assegnati a suo capriccio da uno dei curatori del sito.

Carla Muschio
Scrivimi e visita il mio sito

Laura è bella. E non solo perché ha vent’anni. Alta, ha belle gambe e un sorriso che mette allegria a chi la guarda. Ha il fisico adatto per portare la minigonna e infatti ne ha in guardaroba due o tre, che indossa con noncuranza, facendo poca attenzione alle reazioni di chi la guarda. Più che a sedurre, lei bada a piacersi.
Stamattina, quando ha visto che pioveva, ha pensato di mettersi la minigonna rossa, per contrastare la malinconia del tempo.
Oggi ha un esame all’università. È ben preparata ma tesa, come sempre prima di una prova. Si siede in prima fila aspettando che la chiamino. Accavalla le gambe e gioca con l’anellino che porta al dito. Chissà se sarà la vecchia professoressa a interrogarla oppure quel grazioso assistente che oggi porta una giacca di tweed. All’improvviso le viene un dubbio. Non avrà sbagliato abbigliamento nel presentarsi all’esame?

Taggato . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *