La migrazione delle farfalle

farfalle sciame

Lettore, leggi il testo sotto. Poi tocca a te. Sei invitato ad andare oltre il testo leggendolo come un’allegoria. Non c’e’ un’unica soluzione. Vanno bene tutte le chiavi, pur che aprano verso significati nuovi. Inviami la tua risposta entro lunedì prossimo. Le letture più belle saranno pubblicate nella vetrina. Alla fine dell’anno 2013 si vincono altri tre libri (i primi tre son già stati spediti), assegnati a suo capriccio da uno dei curatori del sito.

Carla Muschio
Scrivimi e visita il mio sito

Molte popolazioni di farfalle sono migratorie. Alla fine dell’estate si spostano in massa verso climi più caldi per poi tornare la primavera successiva. Ogni tipo di farfalla ha una sua rotta consolidata e una destinazione ben chiara: volano per chilometri e chilometri fino a posarsi proprio su un certo gruppo di alberi, lo stesso di anno in anno.
Anche l’Italia ha le sue farfalle migratorie, ad esempio la cavolaia (Pieris brassicae), una grossa farfalla bianca. Quando si avvicina la data di chiusura degli stabilimenti balneari della costa adriatica, le cavolaie sciamano dal nord e raggiungono la Puglia seguendo una rotta facile da individuare, il litorale marino. Volano ogni giorno dal mattino alla sera per 8-10 ore, di solito dalle 8 alle 18, poi si fermano tutte insieme per la notte. Quando trovano un vento favorevole, si fanno trasportare. Se il vento è contrario e rischia di allontanarle dalla rotta, volano molto vicino a terra, dove la forza del vento è minore. Se non c’è nessun vento, volano a circa 3 metri da terra tenendo una velocità di 15 chilometri all’ora.
La primavera successiva le cavolaie ritornano, ma non sono più gli stessi individui che avevano percorso la costa adriatica l’autunno precedente. La vita di una farfalla è infatti molto breve: le più effimere vivono una settimana, le più longeve un mese o poco più. Le cavolaie che risalgono la costa adriatica da sud a nord sono le discendenti di quelle cha avevano compiuto la migrazione l’autunno precedente, eppure conoscono benissimo la loro rotta e la meta.

Taggato . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Una risposta a La migrazione delle farfalle

  1. Fiesolana dice:

    Oddio! Ma nell’immagine sono tutte farfalle? Potrei morire di felicità in un campo così!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *