Jonas Salk

jonassalk

Oggi ho imparato, gironzolando in Rete, chi è quest’uomo: Jonas Salk, lo scopritore del vaccino contro la poliomelite. Cito da Wikipedia:

Fino al 1955, anno dell’introduzione del suo vaccino, la poliomielite era considerata il problema più spaventoso in materia di salute pubblica negli Stati Uniti del dopoguerra. Le epidemie annuali erano sempre più devastanti: quella del 1952 fu la peggiore nella storia della nazione. Dei quasi 58.000 casi riportati quell’anno, 3.145 persone morirono e 21.269 restarono paralizzate in modo lieve o invalidante. La maggior parte delle vittime erano bambini. Gli scienziati si affannavano a trovare un modo per prevenire o curare la malattia. Il Presidente degli Stati Uniti Franklin Delano Roosevelt ne era forse la vittima più conosciuta al mondo e fondò l’organizzazione che avrebbe finanziato la realizzazione del vaccino.

Ecco, quest’uomo, quando gli fu chiesto chi possedesse il brevetto, rispose: «Non c’è brevetto. Si potrebbe brevettare il Sole?». Perché voleva che tutti potessero curarsi, tutti. Tuttavia, se le sue ricerche fossero state finanziate da una compagnia privata, il vaccino sarebbe stato brevettato e molti non se lo sarebbero potuti permettere; e con molti si signfica: milioni. A che serve dare soldi alla ricerca? Tra l’altro, ecco.

Taggato . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *