Il centro storico di Chania

ex chiesa San Rocco_MOD LIGHT

Sotto la dominazione veneziana dai due estremi del bel porto di Chania si dipartiva una cerchia di mura che creavano un quadrilatero scandito da quattro bastioni, entro il quale era racchiuso il borgo. Oggi il centro storico ospita architetture di ogni tipo, tra cui molte anonime o francamente brutte; tuttavia si sono conservati dal passato alcuni begli edifici e, a volte, interi scorci.

farmacia MOD_LIGHT

Nel lato orientale del centro, dietro i depositi veneziani, si snoda un dedalo di vicoli stretti che si potrebbero a buon titolo definire calli veneziane, o carruggi genovesi. Questa è forse la zona più affascinante della città, dove si svolge una vita popolare non contaminata dal turismo. Il leone di San Marco scolpito nel bastione est, seppure eroso dal tempo, ha conservato un po’ di potere.

piazza 1866 eroeMOD  LIGHT

La Piazza 1821 è l’unico ampio slargo della parte orientale del centro storico. È quasi tutta occupata da tavolini di caffè ombreggiati da alberi maestosi. La chiesa di San Nicola, costruita nell’Ottocento su questa piazza, ha due torri attaccate alla facciata. L’una è un comune campanile, l’altra un bel minareto lasciato dagli occupanti turchi. In fondo anche il minareto è una sorta di campanile.

guscio vuoto MOD  LIGHT

Al tempo dei veneziani la chiesa davanti a cui si allargava la piazza era la più piccola chiesa di San Rocco (1630), di belle forme palladiane. Oggi, sconsacrata, è usata come sala da esposizioni.

Carla Muschio
Scrivimi e visita il mio sito

Taggato . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *