I surgelati

Lettore, leggi il testo sotto. Poi tocca a te. Sei invitato ad andare oltre il testo leggendolo come un’allegoria. Non c’e’ un’unica soluzione. Vanno bene tutte le chiavi, pur che aprano verso significati nuovi. Inviami la tua risposta entro lunedi’ prossimo. Le letture piu’ belle saranno pubblicate nella vetrina. Alla fine dell’anno si vincono tre libri, assegnati a suo capriccio da uno dei curatori del sito.

I SURGELATI

Non c’è niente di meglio dei cibi freschi, ma un surgelatore, anche piccolo, può tornare utile perché offre alcune comodità. Vi si può tenere del pane di riserva, così da non dover andare in panetteria proprio tutti i giorni. Io nel freezer tengo del prezzemolo tritato: lo compero fresco, lo trito io e lo lascio lì pronto da usare. È l’unica verdura surgelata che uso, a parte, quando sono fuori stagione, i piselli. Ma se una verdura è fuori stagione, preferisco non usarla. In Italia, ogni stagione offre già tante meraviglie nel campo della frutta e della verdura che è bene godersele, consumando ogni prodotto al suo apogeo di freschezza e bellezza. Nel mio freezer c’è quasi sempre una confezione di pasta sfoglia per un pasticcio dell’ultima ora. Inoltre, può esserci un pezzo di carne e/o pesce. Molto raramente, surgelo un avanzo di cibo per consumarlo in un altro momento.
Si sarà capito che il mio freezer è davvero piccolo e sono contenta così. C’è invece chi usa grandi surgelatori che riempie di cibi pronti, carne, verdure. È una bella risorsa, ma bisogna stare attenti a non superare le date di scadenza, per i prodotti industriali, e a consumare presto, entro 2 o 3 mesi, le conserve proprie.
Non tutti i cibi contenuti nel surgelatore si sgelano allo stesso modo. Il prezzemolo si può utilizzare così com’è e rinviene in pochi secondi. Il pane si lascia a temperatura ambiente e in mezz’oretta è pronto. Se si ha fretta, lo si può mettere subito per 5 minuti in forno caldo. Se avanza, si può risurgelare. Carne e pesce vanno sgelati nel frigorifero e richiedono molte ore. Si possono accorciare i tempi mettendo il pezzo all’aria o addirittura in acqua, ma in tal caso la qualità del prodotto e il suo gusto ne risentono. Una volta scongelati, carne e pesce non possono più essere risurgelati. Quindi, se i pezzi sono grossi, meglio frazionarli quando sono freschi per poi consumarli via via.

Carla Muschio
Scrivimi e visita il mio sito

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *