I tipi di caffè spiegati coi gufi

guuuucaffe

In realtà quello regolare, cioè fatto con fornello e moca, anche se di gusto meno intenso è più forte dell’espresso preso al bar, perché l’acqua salendo più lentamente si impregna di più caffè. E chissene. Tanti baci.
La cosa bella delle immagini che seguono è che per trovarle non ho fatto altro che digitare gufo caffè nella ricerca delle immagini sul motore di ricerca, all’inseguimento dell’autore della vignetta soprastante (non individuato; idem per le altre immagini, è tutto un passarsele). Chissà se riesce con qualsiasi abbinamento.
Comunque, a voi: la stessa composizione di sopra rifatta con gli uccelli in penne e piume (assenti Irish e doppio espresso), un’immagine prima del caffè e il senso di essere notturni, sparpagliati, raccolti, soluti.

funny-owl-group-coffee

guuf

gucaffe2

Taggato . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Una risposta a I tipi di caffè spiegati coi gufi

  1. Pingback:Tour de force | Spremuta d'Inchiostro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *