I calzerottoni (o leggings o fuseaux)

twittergooglefuso

Quand’ero piccino si chiamavano fuseaux, perché -almeno sulla moda- ancora il francese aveva parole da spendere, e l’italiano da bere beotamente. Oggi si chiamano leggings, ma son la stessa roba: calzerottoni orrendi, da portare inguinalmente tirati fino a disegnare veri e propri zoccoli di cammello.
Bella figliola o meno avvenente signore, poco cambia: come dice Enzo Miccio (a tanto ci tocca ricorrere, per dare la misura),

Enzo_miccio_tana_per_l'orrore

(Prima immagine via Scorpio rosso).

Taggato . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *