Home e Gamba Trista

home_ffilippi.jpg.jpg” width=”625″ height=”472″ />

Classe 1975, Francesco Filippi ha scritto il libro Vite Animate: i manga e gli anime come esperienza di vita, edito da King Comics e vari articoli sul mondo dell’animazione; ma soprattutto (eh, sì: soprattutto) ha scritto e diretto due corti che han fatto man bassa di premi, uno di animazione e l’altro no (i corti, non i premi). Cominciamo da “l’altro no”: Home. Qui “una donna entra in una casa misteriosa e inquietante che cambia aspetto a seconda degli oggetti che ella involontariamente tocca, o, per meglio dire… ” (scoprite da voi il verbo più adatto). GIrato interamente con una retecamera, contiene scuse per chi nella propria vita ha usato solo il Mac. Video da Vimeo (collegamento), promo da Youtube (qui sotto), per una lezione sulla creatività al posto dei soldi.
L'”altro sì”, Gamba Trista, è un cortone animato sulla disabilità, così presentato su Youtube: “Non penserete di essere perfetti, vero? Gamba Trista ha gambe molli e i suoi compagni di scuola lo annodano dappertutto. Lui sopporta e ci scherza su, ma gli piange il cuore quando Rose, la bambina che gli piace, scappa via terrorizzata ogni volta che lo vede annodato…”.
In cantiere, l’ottimo Filippi ha altri due progetti assieme al suo Studio Mistral: restiamo sintonizzati.

 

HOME

 

GAMBA TRISTA

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *