Gratia / Grace

grazia

(Traduzione curata da Mastro Giulio di Grace di Jeff Buckley – cliccare sul titolo per il testo originale)

Davvero singolare è che questo carme, che dava il titolo a quella che di fatto è l’unica vera silloge di canti del poeta, parli effettivamente della sua dipartita, avvenuta in maniera del tutto malfortuita non molto tempo dopo. E inquietante è il verso «sento che ‘l nom m’annegan» alla luce della morte per acqua avuta in destino dal Nostro.
Ma i suoi canti non risuonano fievoli, bensì forti della grande musa che lo ha assistito, sia pur ahimè per breve tempo.

Parole

GRATIA.

Selèn[1] è quivi, dimanda se puote
attender sino a che le nubi via
me meneranno in volo: è l’ora mia,
ma timore di morte non mi scòte[2].

Nel foco attendo in lèn[3] canto d’amore,
sull’omer mio plore[4] ella e ver[5] splendenti
luci cammina, ne li patimenti:
libiam del vin rubente[6], ché s’ignore

se ‘l distin nostro giugnerà dimane,
amor mio! La pluvia cade et io credo
che giunta l’ora mia sia, e in mente vedo
memoria del dolor d’ore lontane

ch’i’ porrìa abbandonar. Attendo et ardo.
Sento che ‘l nom m’annegan: ei s’impare
agile come in esto bacio dispare[7].
Non temo l’ire ma esso è assai tardo.

******

[1] La luna. [2] Scuote. [3] Lène=leggero, in questo caso fievole. [4] Piange. [5] Verso. [6] Rosso. [7] “Il mio nome si impara tanto velocemente quanto è rapido a sparire in un bacio”.

Musica

Parole foreste

GRACE.

there’s the moon asking to stay
long enough for the clouds to fly me away
well it’s my time coming, i’m not afraid to die
my fading voice sings of love,
but she cries to the clicking of time
oh, time

wait in the fire…

and she weeps on my arm
walking to the bright lights in sorrow
oh drink a bit of wine we both might go tomorrow
oh my love

and the rain is falling and i believe
my time has come
it reminds me of the pain
i might leave
leave behind

wait in the fire…

and i feel them drown my name
so easy to know and forget with this kiss
i’m not afraid to go but it goes so slow

Proponi la tua rima petrosa (dopo aver consultato le liste)
Mastro Giulio e visita il suo sito

Informazioni su Mastro Giulio

Nacqui, conobbi la letteratura, conobbi il rock'nroll, li fusi.
Taggato . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *