Gli amori di Elsa

Morante_Accattone

Lettore, leggi la scenetta e risolvi la situazione, o modificala, con le maniere migliori che riesci a pensare. Anche se non mi hai mai scritto, comincia ora. Inviami il tuo testo entro domenica prossima. Saranno gradite anche citazioni stimolanti sull’argomento. Le risposte migliori verranno pubblicate nella vetrina entro il lunedì successivo. Alla fine dell’anno «scolastico» si vincono altri tre libri (i primi tre sono stati già vinti e spediti), assegnati a suo capriccio da uno dei curatori del sito.

Tre coppie di amici sono andate a teatro insieme. Finito lo spettacolo decidono di bere un bicchiere in compagnia. Si beve, si chiacchiera. Uno dice:
«Avete visto anche voi che c’era Elsa a teatro? Non ho avuto l’occasione di salutarla. E comunque era con un cavaliere che non conosco».
Tutti conoscono Elsa, ma Mariella è proprio la sua amica del cuore. Prende la parola lei dicendo:
«Ma certo, è Rodolfo, il suo amante. Non dite che non lo sapevate…».
Gli altri si guardano perplessi.
«No, come? E suo marito cosa dice?».
«Ah, sapeste!», prosegue Mariella. «Io so tutti i particolari perché siamo molto amiche. Sono tre anni che dura questa relazione. Giuseppe, il marito di Elsa, all’inizio non sapeva niente, certo. Ma poi… pensate che è stata Elsa stessa a rivelarglielo. Che coraggio! Beh, almeno è stata schietta».
«E lui?».
«Lui tiene così tanto a lei che le ha detto: pur che tu resti a vivere con me, accetto anche che tu esca con il tuo amante. Basta che non mi lasci. Che bizzarria! Tu non reagiresti così, vero, tesoro?», conclude rivolta al marito.
Ha fatto bene Mariella a illustrare la situazione di Elsa in quel contesto? E che messaggio su di sé avrà dato agli altri con quelle rivelazioni?

Carla Muschio
Scrivimi e visita il mio sito

Taggato . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *