Esperimenti del tubo

I video messi in rete si possono vedere e ascoltare, semplicemente. E fin lì, mersì monsieur Jacques II de Chabannes de La Palice. Si possono però fare anche, senza bisogno di nessun tipo di tecnologia extra, interessanti esperimenti. Un esempio? Lo offre il nostro valente critico cinematografico (autore della rubrica Nicinema nitele), in tema con quanto sta scrivendo nella sua recensione a Inception di Nolan (la trovate nella sua rubrica; o digitate “Nolan” nella finestra di ricerca, Maremmina…).

Prendiamo due collegamenti di Youtube, questo primo e questo secondo. A questo punto,

1. Aprire il primo collegamento
2. Fermare il video prima che cominci
3. Levare l’audio, non al computer ma solo al video (per chi non lo sapesse: accanto al pulsante ‘play’ c’è il moderatore dell’audio. Utile anche per diminuire il fracassamento pallorum di alcune pubblicità prima dei video: farlo sempre e attendere una manciata di secondi guardando da un’altra parte, fino a che non è pronto il video che volete vedere, è utile e buono)
4. Aprire il secondo collegamento
5. Fermare anch’esso
6. Mettere il volume al massimo
7. Far partire la canzone
8. Andare il più velocemente possibile al primo link e farlo partire, muto e possibilmente a schermo pieno
9. Godersi il risultato

Provate adesso a rivedere il primo video con la musica originale: tutt’un’altra epica, vero?

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *