Elezioni 2013: i possibili scenari

 tumblr_lyqhv5biLi1r4zr2vo1_250  tumblr_lyqhv5biLi1r4zr2vo3_r1_250
 tumblr_lyqhv5biLi1r4zr2vo4_r1_250  tumblr_lyqhv5biLi1r4zr2vo2_250

A parte che più ci penso, più ci ripenso, e più ci ripenso, più mi sale la rabbia verso i dirigenti del centro-sinistra; a parte questo, adesso, dopo le elezioni, quali scenari possibili si aprono?
Numeri alla mano: in Senato nessuna maggioranza (158) è possibile senza Grillo, e Monti e i suoi contano come il due di picche (briscola coppe). Potranno provare a formare un governo, sperando che gli stellini votino i provvedimenti: ma tutti, gli stellini, anche se tutti graditi, non li voteranno, altrimenti i loro diranno che sono allineati e come gli altri. Tuttavia per un po’ potrebbero provare ad andare avanti. Almeno fino al varo di una legge elettorale buona.
Per chi si lamenta della mancata vittoria attribuendone la colpa alla sconfitta di Renzi alle primarie: suvvia, un po’ di coraggio in più. Ricordiamo che anche Grillo si era proposto alle primarie del Pd e il Pd non l’ha voluto. L’importante è che i candidati siano belli freschi e portino novità: poi se sono un po’ di destra chi se ne frega? Son sputi in aria, eh.

(Immagini via Head like an orange).
Taggato . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *