Debb’io girmene o restar? / Should I stay or should I go?

cozzo_resto_gio

(Traduzione curata da Mastro Giulio di Should I Stay or Should I Go dei Clash – cliccare sul titolo per il testo originale)

Ah, le infinite scaramucce amorose, i tormenti e i dubbi, il lasciarsi e riprendersi, l’amare e il recriminare… un carme basato sugli opposti, sulla dualità, vergato da una compagine canterina nota col nome di Il Cozzo.

DEBB’IO GIRMENE O RESTAR.

Amor, d’uopo m’è saper,
debbo andare o rimaner?
E se affermi d’esser mia
perennemente quiv’io fia[1];
Dunque de’imi[2] far saper:
debb’io stare o rimaner?

Titillimi[3] dimolto, invero,
t’aggrado se in ginocchio sto;
a dì felice segue ‘l nero,
orsù ardisci se mi vuo’.
Nonché saper de’imi far:
debb’io girmene o restar?

Debbo gire o rimanere?
Debbo star o il pie’ movère?
Se vo, guai saran e pianto,
se sto, ciò due volte tanto;
perciò di’ senza esitar:
debbo girmene o restar.

L’alma affosca tuo dubbiare[4],
sprezzi me? Lassami andare.
Chi dovr’io ser[5]? Pure ignori
qual vesti a me sien migliori.
Et ancora non mi è chiar:
de’o placarmi o deflagrar?

Vo restar o movo ‘l passo?
T’avrò o di te sarò casso[6]?
Se vo, certo fia ‘mbrigato[7],
se sto, ‘mbrigo fia doppiato.
Orsù dimmi, de’o saper:
debbo gire o rimaner?

***********

[1] Sarò. [2] Mi devi. [3] Mi stuzzichi. [4] “Tuo dubbiare” è soggetto, l’alma è quella di chi parla: quindi “la tua indecisione mi tormenta”. [5] Essere. [6] Privo, senza. [7] Nei guai.

Informazioni su Mastro Giulio

Nacqui, conobbi la letteratura, conobbi il rock'nroll, li fusi.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *