D’auro brunita / Golden Brown

(Traduzione curata da Mastro Giulio di Golden Brown, degli Stranglers – cliccare sul titolo per il testo originale)

Il fascino di una fanciulla dall’incarnato dorato può trasportarci lontano con la mente e l’immaginazione… ma si tratterà davvero di fanciulla? Chissà…

D’AURO BRUNITA.

D’auro brunita, qual sole s’appare,
m’atterra e con la mente mia s’en fugge;
fino a mane sanz’uopo di pugnare,
d’auro brunita e la rabbia non rugge.

Onne fiata[1] qual que’ che venne pria,
me vincola all’arbor del suo vasello:
le man m’afferra et a lido novello
bruna d’auro me mena in armonia.

D’auro brunita, somma tentatrice,
ne’ secul volta verso l’Occidente.
Di lunge vien, resalpa immantinente,
teco l’alma, d’auro bruna, è felice.

*******

[1] Ogni volta.

Informazioni su Mastro Giulio

Nacqui, conobbi la letteratura, conobbi il rock'nroll, li fusi.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *