Cristian Girotto / Il fanciullo esteriore

girotto0

Vi siete mai chiesti cosa renda infantile un volto? Si tratta solo di sproporzioni tra occhi/naso/bocca/testa e il resto? Cristian Girotto, un funambolo del fotoritocco (o qualsiasi altra definizione vogliate: insomma, è strabravo) ha provato a rispondere a tale domanda, con il risultato che vedete (non so se le foto siano di personaggi famosi o di amici di Girotto; alcuni mi pare di riconoscerli, tipo Tina Fey, ma altri forse non li becco solo perché guardo pochissimo la noiosissima tv, e sempre a casa d’altri).
Ecco come Michele Panella racconta la cosa sul sito di Girotto: «Senza tanto stare a scomodare Jung e il suo puer aeternus o Pascoli e la sua poetica del fanciullino, possiamo tutti concordare che da qualche parte, dentro ognuno di noi, esiste un nucleo giovane, istintivo, creativo ma anche innocente e ingenuo. Cosa potrebbe accadere se tale essenza intima fosse completamente rivelata?
L’enfant extérieur (Il fanciullo esteriore) esamina questa possibilità, mostrandoci un mondo di uomini e donne in forma di bambini; come se il corpo potesse scivolare via dalle bruttezze della vita, più che immaginarsi occhioni di cerbiatto nelle notti delle discoteche o paffute manine che si agitano negli uffici.
L’indagine inizia dalla classica dicotomia forma-sostanza, interrogandosi sulla natura della purezza e sull’inevitabilità della corruzione; ma senza prendersi troppo sul serio, perché alla fine, si sa, ai bambini piace giocare».

Il fanciullo esteriore 1

girotto5

girotto4

girotto3

girotto2

girotto1

Il fanciullo esteriore 2

girotto6

girotto10

girotto9

girotto8

girotto7

Il fanciullo esteriore 3

girotto16

girotto15

girotto14

girotto13

girotto12

girotto11

 

Taggato . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *