Covelle / Something

qualcosanelmodo

(Traduzione curata da Mastro Giulio di Something dei Beatles – cliccare sul titolo per il testo originale)

Una tipica lirica d’amor cortese, con tanto di dubbi dell’amato sul futuro che, con echi del Magnifico, giocano a far vacillare la sua certezza d’amore.

COVELLE.

Covelle[1] v’è ‘n sua guisa di movenza
ch’a lei me trae qual niuna altra morosa:
oh, ‘l come ella m’approccia disiosa…
non vo’ lasciarla, ben sai mia credenza.

Trovasi nel suo riso un loco in ch’ella
cognosce ch’io non cheggio altra morosa;
covelle nel suo stil dà a me novella[2]
ch’intento di tenerla saldo posa.

Dimandi a me se l’amor mio agumenta[3],
ma ignoro il ventur[4] corso d’alma mia;
resta, e tua curiosità fia contenta:
ignoro qual mia alma diman fia.

Covelle v’è in sua guisa d’aver conta[5]
onne cosa, che sufficem[6] pensarla;
covelle v’è in ciò che mi mostra e conta
tal ch’io, come ben sai, non vo’ lassarla.

********

[1] Qualcosa. [2] Mi rivela. [3] Aumenta. [4] Futuro, prossimo. [5] Conoscere, sapere. [6] Mi basta.

Informazioni su Mastro Giulio

Nacqui, conobbi la letteratura, conobbi il rock'nroll, li fusi.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *