Chania: «urbanistica» millenaria, o della moderna bruttezza (ancora)

edicola votiva MOD LIGHT

Termino qui le riflessioni iniziate martedì scorso sulla bruttezza urbanistica di alcune zone di Chania, che tanto più stupisce tenendo conto che l’estetica tradizionale dell’abitare qui era così bella!

fronte mare MOD LIGHT

Nel centro di Chania c’è un museo chiamato «Casa cretese». È, per l’appunto, una casa, con cucina, camera da letto, soggiorno eccetera. Gli oggetti e gli arredi lì raccolti, affinati dal tempo e dall’uso, sono pieni di bellezza. I colori sono in armonia, gli oggetti dialogano bene tra loro, tutto è comodo e caldo, pur testimoniando di una vita di pochi mezzi e di duro lavoro.

palazzo MOD LIGHT

Perché oggi non fare case altrettanto belle, seppure diverse, tanto più che si dispone di mezzi maggiori?

chaniabrutta

Forse un ulteriore motivo è la fretta. Devo rifare il tetto, non vado dal vasaio a scegliere i coppi più solidi, non ci penso un mese, faccio installare il prefabbricato che costa meno e non ci penso più.

Carla Muschio
Scrivimi e visita il mio sito

Taggato , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *