Celebri stupidaggini: le foto di Schoeller

Dopo aver lavorato come assistente per Annie Leibovitz dal 1993 al 1996 e aver lavorato per riviste come Rolling Stone, Esquire, Vogue e Vanity Fair, il fotografo tedesco Martin Schoeller, newyorchese da tempo, si è divertito a mettere vari personaggi famosi in situazioni inusuali, in modo da strappare allo spettatore un sorriso o anche una riflessione (per esempio, un Owen Wilson, suicida tentato, che ha tutto quello che un uomo potrebbe desiderare, chissà; un Quenti Tarantino che lascia volare l’immaginazione folle; un Jack Black serissimo in un contesto ridicolo; Tina Fey e Steve Carell, comici rivail in 30 rocks e The office, che fanno Lilli e il Vagabondo). Alcuni dei personaggi ritratti in Italia non sono poi così celebri: importa?
Notevolissimi anche i suoi ritratti: primi piani intensi, con sempre una luce particolare (potete vederne un po’ qui).

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *