Annuncio di lavoro

annunciodilavoro

Lettore, leggi il testo sotto. Poi tocca a te. Sei invitato ad andare oltre il testo leggendolo come un’allegoria. Non c’e’ un’unica soluzione. Vanno bene tutte le chiavi, pur che aprano verso significati nuovi. Inviami la tua risposta entro lunedi’ prossimo. Le letture piu’ belle saranno pubblicate nella vetrina. Alla fine dell’anno 2013 si vincono altri tre libri (i primi tre son già stati spediti), assegnati a suo capriccio da uno dei curatori del sito.
(Cliccate sulle linguette delle schede per proseguire).

L’annuncio

Un’agenzia turistica pubblicò il seguente annuncio in una rubrica di offerte di lavoro.
CERCASI TRADUTTORE INTERPRETE, ETA’ 20-30. OTTIMA CONOSCENZA FRANCESE E INGLESE, DISCRETA CONOSCENZA TEDESCO. PATENTE DI GUIDA.
Arrivarono molte risposte e cinque candidati vennero chiamati per un colloquio, seguito da una prova di traduzione e interpretariato. A chi chiedeva quale sarebbe stato il salario veniva risposto: 1.500 euro al mese.

Candi dati

Dei cinque candidati che si presentarono, solo uno rientrava perfettamente nel profilo tracciato dall’annuncio. Era una donna, che si disse contenta del compenso. Era libera, pronta a intraprendere quel lavoro. Aveva venticinque anni, non era sposata. Tutto pareva perfetto, eppure la donna aveva qualcosa che non convinceva. Sembrava un po’ timida e al contempo arrogante.
Un altro candidato, un giovanotto, trovò troppo basso lo stipendio e si tolse dalla gara.
Tra i tre rimanenti c’era una ragazza che piacque particolarmente ai padroni dell’agenzia. Conosceva benissimo il francese e l’inglese. Il suo livello di tedesco risultò essere solo elementare, ma in compenso conosceva alla perfezione il russo, che stava diventando una lingua importante nel campo turistico. Quanto al salario, la ragazza voleva almeno 1.700 euro al mese. Dove stava lavorando in quel momento gliene davano 1.600.
Tra gli altri due, uno era un giovane di diciannove anni, studente universitario. Cercava un lavoro per mantenersi agli studi.
Dopo i cinque colloqui i padroni dell’agenzia turistica si misero a soppesare i pro e i contro e infine venne fatta una scelta, speriamo felice.

Carla Muschio
Scrivimi e visita il mio sito

Taggato . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *